Differenziata, gli errori più comuni che commettiamo ogni giorno


Differenziata, gli errori più comuni che commettiamo ogni giorno




La giusta raccolta differenziata permette ai rifiuti il giusto riutilizzo e il corretto smaltimento di materie prime che invece di essere un peso da gestire è in realtà una risorsa. Infatti è bene sapere come gestire i rifiuti raccolta differenziata per evitare che l’intero carico sia poi inutilizzabile.
Oggi infatti in molti paesi italiani è in vigore la raccolta differenziata, il compito di ogni cittadino è quello di seguire le linee guida per far si che nel prossimo futuro le prossime generazioni abbiamo un pianeta vivibile.

Differenziata, perché è importante farla

Partendo dal presupposto che una giusta raccolta differenziata aiuterà il nostro pianeta e le generazioni future è bene sapere alcune cose che spesso diamo per scontante ma che in realtà sono diverse. Ovviamente ogni comune ha delle piccole regole da seguire per una corretta gestione quindi quando avete dei dubbi è sempre bene fare un controllo sui siti ufficiali per evitare sbagli raccolta differenziata.

La plastica

Uno dei materiali che si produce di più è senza dubbio la plastica, un materiale che potrebbe tornare in uso facilmente ma che spesso viene trascurato. Solo chi ha iniziato a fare la raccolta differenziata si rende conto di quanta plastica produce una famiglia. La regola principale, prima regola, è che solo i contenitori e gli involucri possono essere riciclati, infatti pennarelli, penne e giocattoli devono essere smaltiti tramite l’indifferenziata. Piatti e bicchieri di plastica invece vanno nel secchio della plastica.

I tovglioli sporchi

Questo è un’altro argomento che genera spesso confusione. Essendo di carta la prima cosa che viene in mente è che vanno gettati nel contenitore della carta. In realtà se il fazzoletto è pulito allora va bene gettarlo nel contenitore della carta, nel caso fosse usato e sporco deve essere conferito nel secchio dell’umido, insieme agli scarti alimentari come verdure, frutta e avanzi di cibo.




E gli specchi?

Molti gettano gli specchi nel contenitore del vetro, purtroppo questo tipo di materiale non è riciclabile come il vetro quindi va gettato nell’indifferenziato, ricordate che solamente bottiglie e barattoli di vetro andranno nel contenitore per il vetro.

Tetra pac e scontrini

Per quanto riguarda il tetra pac leggete bene cosa dicono sul sito del vostro comune perché può
cambiare a seconda della tipologia della raccolta, di solito deve andare nella carta, ma ci sono paesi che
lo mettono insieme alla plastica e alcuni nella carta. La cosa importante è che deve essere sempre
pulito prima di gettarlo
.
Non per ultimo gli scontrini che a prima vista essendo carta la risposta sembra quasi banale. Purtroppo essendo carta chimica e termica  non sono riciclabili. Vanno quindi gettati nel cestino dell’indifferenziata. Stessa cosa per la carta dei fax e quella carbone. Ci sono in realtà già delle proposte per utilizzare carta riciclata a posto di quella chimica.

Avete ancora dei dubbi? Scrivetelo nei commenti e riceverete la risposta. Per capire come vanno gettati i rifiuti potete controllare sulle confezioni i simboli raccolta differenziata per evitare errori.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





1 Trackback / Pingback

  1. Raccolta differenziata l'importanza di dividere i rifiuti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.