Spugna piatti, dove la gettiamo?


Spugna




La spugna è un oggetto che utilizziamo per la pulizia di pentole, padelle, posate, bicchieri e altre superfici, di solito in cucina. I materiali di composizione sono diversi: si trovano spugne in fibra di cellulosa e in materiali sintetici vari come, ad esempio, il poliestere, ma vi sono anche quelle naturali. Quindi per evitare errori nella differenziata verificate prima di tutto il materiale prima di gettarle.

Ci sono anche le spugne in metallo o in lana di acciaio che sono ideali per pulire pentole e superfici domestiche.

Ma una volta che le spugne si sono usurate oppure non si possono più utilizzare e quindi andranno sostituite, dove vanno gettate?

Le spugne si devono smaltire attraverso la raccolta differenziata

Le spugne si devono smaltire attraverso la raccolta differenziata, tenendo presente che vanno inserite sempre nel bidone del secco non riciclabile quindi nell’indifferenziato.




Infatti non vengono riciclate e finiscono nell’inceneritore. Proprio per questo motivo, bisogna gettarle solo quando davvero non sono più utilizzabili oppure si possono riciclare in modo creativo.

Le spugne non più utilizzabili, infatti, si possono riutilizzare in giardino. Dopo aver pulito la spugna sciacquandola sotto acqua corrente per eliminare eventuali residui di sapone o di detergenti, può essere messa nel sottovaso o alla base dei vasi.

In questo modo, durante l’operazione di annaffiatura, la spugna che si trova alla base del vaso svolgerà un effetto drenante evitando che l’acqua si disperda nel terreno e venga effettivamente trattenuta dalla pianta.

Un altro modo per riutilizzare le spugne è di creare uno scovolino per pulire l’interno di bicchieri o ciotole.

Basterà sagomare la spugna aiutandosi con un bicchiere per dare la forma, e poi con un’asticella in metallo o legno infilzarla e bloccarne l’estremità inferiore con un tappino di sughero.

Così, si potranno pulire l’interno dei bicchieri o delle ciotole senza il rischio di graffiarli e arrivare anche dove la mano di solito non riesce perché troppo grande.

Infine, si può intagliare la spugna con delle forme, ad esempio di animali, e poi intingerle nei colori a tempera; in questo modo i bambini si potranno divertire molto.
[smiling_video id=”415855″]


[/smiling_video]

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.