Navigare su internet inquina?


Navigare




Quando navighiamo su Internet, di solito non pensiamo a qualcosa di “fisico” ma ad un mondo virtuale ed intangibile. In realtà, ogni volta che visualizziamo contenuti digitali, c’è sempre un apparato di server e data center che permettono questo e che per funzionare hanno bisogno di una grande quantità di energia. Ecco perchè trovare energie alternative e iniziare seriamente a parlare di economia circolare è fondamentale.

 Anche per continuare a funzionare al meglio e senza surriscaldamenti, ci sarà bisogno di altri impianti che raffreddino (e quindi di altra energia).

Per tutto questo, gran parte dell’energia utilizzata deriva dai combustibili fossili.

Sebbene la digitalizzazione dei contenuti, nel tempo ha permesso di limitare altre forme di inquinamento (come gli spostamenti inutili o il consumo di risorse naturali) comunque ci sono molte emissioni dovute al navigare su Internet.

Secondo Carbonfootprint, società di consulenza ambientale, una ricerca su Google può causare da 1 a 10 grammi di emissioni di CO2 (il che diventa un numero molto grande se si pensa che Google elabora circa 47.000 ricerche al secondo, quindi 3.5 miliardi al giorno).




Mandando una semplice mail con un allegato di 1 MB si consumano circa 19 grammi di CO2, guardando una serie TV in streaming si può arrivare a 90 grammi.

È stato calcolato che un utente medio emette, navigando nel web, circa 244 kg ogni anno e che ad oggi il settore della tecnologia e dell’informatica è responsabile del 3,7% delle emissioni totali di gas climalteranti.

Basti pensare che il Web, nel 2019, è risultato la quarta nazione al mondo in termini di consumo energetico ed emissione di CO2, dopo Cina, Stati Uniti e India (1.850 milioni di tonnellate di CO2 in un anno, stando ai dati del Global Carbon Project).

Ci sono diversi accorgimenti per inquinare meno navigando su Internet, ad esempio cancellare le vecchie mail, evitare di condividere contenuti pesanti, accedere ad un sito direttamente dal sito stesso senza ricercarlo su un motore di ricerca.

Anche chi gestisce un sito web può limitare le proprie emissioni affidandosi ad un servizio di hosting a emissioni zero.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.