Per quanto tempo devo far funzionare la pompa della piscina?


piscina




Il funzionamento della pompa della piscina è una delle cose più importanti da considerare per mantenere l’acqua della piscina limpida e cristallina. L’acqua in movimento, infatti, è molto meno soggetta a contaminanti sporchi, così diffusi nell’acqua stagnante.

La circolazione è fondamentale per prevenire la crescita delle alghe e mantenere l’acqua balneabile. Questa circolazione è prodotta dal sistema di filtrazione della piscina, che contiene la pompa della piscina. La pompa aspira l’acqua e poi la spinge all’esterno attraverso il filtro, intrappolando detriti e batteri per restituire acqua pulita.

Si potrebbe quindi pensare che più si fa funzionare la pompa, più l’acqua è pulita. In un mondo ideale, forse, la pompa dovrebbe rimanere sempre in funzione. Cioè 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana, 365 giorni all’anno. Ma pensateci bene: Il funzionamento costante potrebbe non essere la soluzione migliore. La pratica migliore è invece quella di determinare il periodo di tempo appropriato per il filtraggio della piscina e quindi far funzionare la pompa solo per quelle ore.

Per quanto tempo si dovrebbe far funzionare la pompa della piscina ogni giorno




Per mantenere pulita e limpida tutta l’acqua della piscina, è necessario prevedere di far funzionare la pompa della piscina per un tempo sufficiente a filtrare l’intero volume d’acqua della piscina almeno una volta al giorno. Il numero di ore necessarie per far passare tutta l’acqua della piscina attraverso il filtro si chiama “tasso di ricircolo”.

Far funzionare di routine la pompa della piscina per un tempo superiore al tasso di ricircolo è uno spreco di energia elettrica e un aumento della bolletta. Inoltre, si finisce per usurare l’attrezzatura della piscina molto più rapidamente del necessario.

La regola generale è di 8 ore, anche se può variare da 6 a 12 ore, a seconda delle dimensioni della piscina. Ogni piscina è unica, quindi per mantenere la pompa della piscina efficiente ed efficace, è necessario capire esattamente qual è la velocità di ricircolo della piscina.

Come si calcola la portata

La portata è un criterio importante da considerare quando si sceglie una pompa di filtrazione per piscina. Innanzitutto, è necessario determinare il volume della piscina, ovvero quanti metri cubi d’acqua contiene. Se non si dispone di questa informazione, è necessario calcolare il volume in base alla forma della piscina, per non lasciare niente al caso, come le  Scommesse Italia NetBet.

Ecco le formule per calcolare il volume di una piscina:

Piscine rettangolari: lunghezza x larghezza x profondità media = metri cubi totali della piscina

Piscine circolari: π x raggio al quadrato x profondità media = metri cubi totali della piscina

Una volta ottenuto il volume della piscina, è possibile calcolare la portata. La portata è la quantità di acqua filtrata in un determinato tempo ed è espressa in m³/ora.

Ad esempio, se il volume della piscina è di 48 m³ e vogliamo che venga filtrata tutta l’acqua nel giro di 4 ore di funzionamento, il volume d’acqua che il sistema di filtrazione deve filtrare sarà 48÷4, cioè 12 m³/ora. Se il volume della piscina è superiore, ad esempio 80 m³, il volume d’acqua da filtrare sarà 80÷4, ovvero 20 m³/ora.

Assicuratevi di comunicare queste informazioni al vostro professionista della piscina di fiducia per facilitare il processo di scelta della pompa ideale per la vostra piscina.

Quando far funzionare la pompa della piscina

Altrettanto importante è il tempo di funzionamento della pompa della piscina.

Si sa che l’acqua della piscina deve essere cambiata in 6-12 ore, ma questo non significa 6-12 ore consecutive. Per risparmiare sulla bolletta elettrica, scegliete di far funzionare la pompa della piscina nelle ore non di punta, quando l’elettricità costa meno. Potete scegliere di farla funzionare, ad esempio, per tre ore al mattino presto e per altre cinque ore la sera. Il vostro fornitore di energia elettrica può dirvi quali sono le ore di punta e quali quelle non di punta, in modo che possiate programmare la pompa di conseguenza.

D’altra parte, può capitare di voler far funzionare la pompa nelle ore più calde e soleggiate della giornata. I raggi UV bruciano il cloro, quindi il funzionamento della pompa aiuta a contrastare gli effetti del sole.

Oltre al pompaggio quotidiano per il ricambio, la pompa della piscina deve essere azionata ogni volta che si aggiungono prodotti chimici, in modo da distribuirli uniformemente nell’acqua della piscina. Che si tratti di un trattamento d’urto o di una semplice manutenzione chimica di routine della piscina, azionate la pompa subito dopo per disperderli correttamente.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.