Roma – Differenziata, all’estero ridono di noi





“È credibile raccontare, come ha fatto oggi l’assessore all’Ambiente del Campidoglio, che Roma si appresta – ennesimo annuncio, tra l’altro – a superare il 50% di raccolta differenziata, un livello non raggiunto da altre capitali europee? A Copenaghen, Berlino, Vienna, Berna, Stoccolma, sono piegati in due dalle risate.”

Lo ha dichiarato Fabio Desideri, presidente di Confimprese World.

Ai romani, alle imprese, ai turisti e agli investitori esteri basterebbe che venisse regolarmente ritirata la spazzatura dai cassonetti e raccolta quella che si accumula nei pressi; basterebbe che venissero ripulite dal pattume le strade, alcune di esse ghiotte mete per topi, suini e ungulati (come documentato dalla stampa). Non ci risulta che altri capitali europee, a prescindere dal sistema di smaltimento adottato o dalle percentuali di raccolta differenziata, vivano i drammi di Roma e dei romani, compreso l’aumento della tassa locale per il servizio di raccolta. Un paradosso”, ha spiegato Desideri.

Già lo scorso ottobre, in un convegno organizzato, guarda il caso, con l’appoggio della municipalizzata della spazzatura, vennero diffusi dati esaltanti: Roma si attestava al 38% di differenziata ed era seconda solo a Berlino e prima di Vienna. “Roma è virtuosa. Dobbiamo migliorare quei servizi che danno la sensazione ai cittadini che ci sia incuria, incuria non c’è”, chiosò il presidente”, ha ricordato Desideri.




Ergo, la responsabilità è dei cittadini e delle loro erronee percezioni. C’è poi da dire che se solo tre mesi fa la capitale era al 38 (fidandoci del dato e dell’efficienza dell’intero ciclo di differenziazione), le cifre annunciate oggi appaiono ai confini della realtà”, ha aggiunto Desideri.

Forse l’amministrazione capitolina pensa di vivere a Narnia, propagandando “ci avviamo a superare il 50%”. Ci avviamo a essere seppelliti dalle risate, questo sì”, ha concluso Desideri.

Riceviamo e pubblichiamo


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.