Riciclo in casa, come fare il sapone  


Riciclo




Con il riciclo in casa si può fare il sapone. Come?  Utilizzando gli scarti di sapone secchi, quelli che avanzano dal sapone e che sono difficili da utilizzare perché “scivolano via” con l’acqua. L’arte del riciclo è importante per il bene del paese, oltre al riutilizzo una buona parte del materiale può essere utilizzato per il riciclo creativo magari insieme ai bambini.

Per prima cosa bisogna sbriciolare gli scarti

Per prima cosa bisogna sbriciolare gli scarti utilizzando un mixer oppure spezzettandoli con il coltello. Metterli tutti a bagnomaria con un po’ d’acqua e portare ad ebollizione, mescolando ogni tanto: per ogni litro di acqua serviranno circa 200 grammi di scarti di sapone.

Quando l’impasto sarà ben sciolto e omogeneo, versarlo in uno stampino della forma che si preferisce, ungendoli con dell’olio. Infine, battere su di un piano lo stampo per compattarlo e livellarlo con un coltello.

Attendere che si asciughi: in inverno si può posizionare lo stampo su un termosifone. Una volta asciutto, il sapone si può tirare fuori dallo stampo per continuare a farlo asciugare.




Questo sapone si può utilizzare normalmente per la detersione

Invece per quanto riguarda un sapone che si può utilizzare per le pulizie e il bucato, sempre grazie al riciclo, possiamo ottenerlo dall’olio esausto, aggiungendo pochi altri ingredienti (e facendo attenzione perché si userà anche la soda caustica che è pericolosa).

Serviranno:

  • 800 g di olio di semi esausto
  • 200 g di olio d’oliva
  • 1 kg di strutto
  • 600 g di acqua
  • 272 g di soda caustica
  • essenza profumata per sapone

Scaldare i grassi e gli olii ad una temperatura di 45° costante.

In un contenitore versare la soda in acqua: attendere che la soluzione caustica sia tra 45 e 50 gradi e poi versare gli olii miscelandoli con l’aiuto di un frullatore a immersione fino a che il composto diventerà cremoso.

A questo punto aggiungere l’olio essenziale scelto e versare tutto nello stampo in legno o in silicone; ricoprire il sapone con la pellicola trasparente e un panno per circa 24 ore, tempo in cui si solidificherà.

Estrarre il sapone dagli stampi e ritagliarlo in pezzi: per la propria sicurezza, dato che la soda caustica potrebbe ancora essere presente, utilizzare sempre dei guanti in gomma.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.