Ambiente, perché è importante staccare i caricabatterie


Ambiente




Viviamo in perfetta sinergia con i nostri smartphone e capita di doverli ricaricare più volte nel corso della giornata. Una delle cattive abitudini che tutti abbiamo è quella di lasciare attaccato il caricabatterie del cellulare alla presa della corrente anche quando il cellulare è ormai carico. In questo periodo avere energia pulita è molto più semplice, infatti è bene valutare l’installazione dei pannelli solari.

I caricabatterie consumano comunque energia

È meglio però evitare questo perché, rimanendo attaccati, i caricabatterie consumano comunque energia perché al loro interno contengono un piccolo trasformatore che richiede comunque piccole quantità di energia (a conferma di ciò c’è il leggero calore che il caricabatterie emana).

Stando ad uno studio, infatti, un caricabatterie attaccato alla presa di corrente consuma 0.25 watt: questo è un numero irrisorio ma se si considera un’intera famiglia che ha l’abitudine di lasciare attaccati più caricabatterie alla prese di corrente, allora l’energia consumata sarà ovviamente maggiore (e di conseguenza anche il consumo in bolletta).

Il consumo in bolletta però dipenderà anche da varie caratteristiche del caricatore stesso come tipologia, grado di assorbimento di energia, qualità costruttiva e, non ultimo, dalla tariffa che si paga per ogni kWh di energia.




A parte l’energia consumata e il caro in bolletta, non si devono dimenticare i caricabatterie attaccanti alla corrente (o si deve eliminare questa cattiva abitudine), anche perché questi corrono il rischio di rompersi più facilmente proprio per via del surriscaldamento cui sono sottoposti: alcune componenti interne e la funzionalità vengono compromesse sempre di più (con conseguenze anche sulla rapidità di carica che diventerà sempre più lenta).

Non solo i danni possono essere arrecati al caricabatterie ma anche al cellulare o al dispositivo che si sta caricando.

Quindi, non c’è nessun aspetto positivo nel lasciare il caricabatterie attaccato alla prese di corrente ma solo contro: più energia consumata (più impatto sull’ambiente e quindi una scelta antiecologica), più costi in bolletta e soprattutto compromissione della qualità del caricatore e del dispositivo che si sta caricando.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.