Ancora allarme a Pomezia: amianto, diossina e benzene e non solo all’EcoX, il 24 giugno assemblea ONA all’Hotel Enea


 

Amianto, diossina e benzene: un cocktail di cancerogeni. La preoccupazione per le conseguenze dell’incendio dello stabilimento EcoX di Pomezia del 05.05.2017 paradossalmente è più elevata per le diossine e per gli IPA che per l’amianto presente nelle coperture dello stabilimento.

L’Osservatorio Nazionale Amianto chiede al Sindaco la bonifica degli altri siti contaminati: continua l’emergenza amianto nella città di Pomezia.

La cittadinanza si rivolge all’ONA la quale sollecita il Sindaco ad esercitare i suoi poteri di sanità pubblica, per rimuovere le condizioni di rischio di cui alle segnalazioni.

Nel recente convegno che si è svolto ad Aprilia lo scorso 17.06.2017 “Amianto e diossina, tesi a confronto. Come proteggersi?”, i rappresentanti ASL ed ARPA, intervenuti, hanno presentato i dati, relativi ai rilievi che sono stati effettuati, che hanno circoscritto l’emergenza nelle zone limitrofe all’incendio (almeno così sembra).

L’amianto era presente nella copertura, ma le fibre non sono state captate dalle rilevazioni, un altro fenomeno magico, di questo minerale magico, che è l’amianto. Fino ad ora la magia risiedeva nel non bruciare, e così anche i cadaveri rimanevano intatti se avvolti nei teli di amianto, ora a Pomezia c’è un’altra magia, l’amianto si è sbriciolato ma le fibre non sono state captate. Però nulla si crea e nulla si distrugge, e le fibre sono praticamente indistruttibili, anzi si dividono longitudinalmente in fibre sempre più sottili, ed allora le fibre ci dovranno pur essere e quindi noi lo verificheremo” dichiara l’Avv. Ezio Bonanni, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto, il quale comunque ribadisce la fiducia nelle Pubbliche Istituzioni, prime fra tutte, la Procura della Repubblica di Velletri chiamata ad accertare i fatti e a pronunciarsi sulle responsabilità circa la possibilità di un rinvio a giudizio anche dei titolari delle posizioni di garanzia.

Ieri, 19.06.2017, l’ONA ha chiesto al Sindaco di Pomezia un intervento urgente per l’amianto presente nella zona di Torvaianica, ​ nei dintorni di​ Via Svezia e zone limitrofe, e ancora il prossimo 24.06.2017, alle ore 16.30, all’Hotel Enea, ci sarà un’assemblea pubblica per eleggere gli organi direttivi dell’ONA.

“Coloro che vorranno, potranno far parte del direttivo ed eleggere però un unico portavoce”, dichiara la Sig.ra Antonella Franchi, coordinatore ONA.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*