Ghiacciai, in Groenladia lo scioglimento è troppo veloce


Ghiacciai




Lo scioglimento dei ghiacciai in Groenlandia è troppo veloce: tra settembre 2020 e agosto 2021 sono spariti 166 miliardi di tonnellate di questi. Questo è solo il dato finale in quanto la quantità di calotta ghiacciata che si è sciolta in questo periodo arriva in realtà a 500 Gt ovvero il valore più alto mai registrato da 35 anni (cioè da quando è attivo il sistema di monitoraggio satellitare).

Il dato allarmante

Il dato allarmante è proprio che, per il 25esimo anno di fila lo scioglimento dei ghiacciai e il distacco di iceberg ha portato a far sparire più calotta di quanta le precipitazioni nevose siano riuscite a ricostituire. Un cambiamento climatico del nostro pianete devastante e la cosa preoccupante che molte persone non credono o contestano questi avvenimenti che sono sotto gli occhi di tutti.

I fenomeni che si sono verificati sono questi: lo scioglimento dei ghiacciai è stato veloce ma altrettanto veloce è stata la formazione di iceberg; anche le precipitazioni sono però state abbondanti.

Questo avvicendarsi di fenomeni contrapposti, però, non rappresenta nulla di buono anche perché rispetto al periodo 1980-2010, il tasso di scioglimento dei ghiacciai nell’ultimo decennio è aumentato del 21%.




I ricercatori affermano

I ricercatori affermano che questo enorme scarico di acqua dolce nell’oceano causerà l’interruzione delle correnti oceaniche e aumenterà il livello del mare ed attualmente proprio lo scioglimento dei ghiacciai contribuisce come primo protagonista all’innalzamento del livello del mare (sta aumentando il livello del mare di 0,7 millimetri ogni anno) e, entro la fine del secolo, questo numero potrebbe aumentare da quattro a dieci volte.

Questo scioglimento è artificiale e non naturale, quindi stanno contribuendo a questo fenomeno disastroso soprattutto le attività umane e i comportamenti “scellerati”, non solo nei processi produttivi ma anche, nel piccolo, dei singoli cittadini.

Tutto il fenomeno è infatti riconducibile ai cambiamenti climatici ed ovviamente la situazione è molto preoccupante se si prende in considerazione che non c’è solo la calotta della Groenlandia che si sta sciogliendo ma anche altre come quelle dell’Antartide.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.