Climatizzatore, quale gas è quello più inquinante    


Climatizzatore




Uno degli elettrodomestici più utilizzati in estate è il climatizzatore. Ma come funzionano i climatizzatori?

Grazie all’impiego di gas refrigeranti

Grazie all’impiego di gas refrigeranti che però hanno un grosso impatto ambientale. Sarebbe il caso che se il climatizzatore è molto vecchio di cambiarlo con un modello più moderno che consuma meno e ha un gas più green, ricordate che il climatizzare è un rifiuto RAEE.

Per questo in commercio ci sono climatizzatori che utilizzano dei gas che impattano meno come lR410A e l’R32: la differenza sta più che altro nella struttura molecolare.

Il primo è composto da una miscela di gas mentre il secondo da un gas singolo.




Rispetto al gas refrigerante R410A che appartiene alla famiglia degli HFC (idroclorofluorocarburi contenenti cloro, dannosi per l’ozono stratosferico), il refrigerante R32 è più amico dell’ambiente.

A stabilirlo è l’indice GWP (Global Warming Potential), un parametro internazionale che misura il potenziale di riscaldamento globale nel caso in cui il gas venisse rilasciato in atmosfera: il valore si attesta a 675 per l’R32 e a 2088 per il refrigerante R410A.

In commercio

Al momento si possono trovare in commercio due tipologie di condizionatori: i modelli che adottano il gas R410A, e quelli di ultima generazione che sfruttano il gas R32. I primi ovviamente non per il mercato del nuovo ma spesso si trovano nei modelli più vecchi venduti usati.

L’R410A è considerato ormai non idoneo per gli impianti di climatizzazione rispetto all’R32 che è più sicuro a livello ambientale e anche con un basso rischio di infiammabilità quindi assicura elevati standard di sicurezza negli impianti di climatizzazione residenziale.

Ad ogni modo, in futuro potrebbero essere creati dei gas refrigeranti con un GWP ancora più basso.

Comunque, chi possiede un climatizzatore di vecchia generazione non può adattarlo ad un nuovo refrigerante ma deve sostituire l’elettrodomestico entro il 2025: ad esempio, dal 2015 non è più possibile utilizzare il gas R22, un idroclorofluorocarburo presente in molti vecchi climatizzatori prima del 2002, ma molto dannoso per l’ambiente.

Il consiglio è quello di scegliere un climatizzatore alimentato da refrigerante R32 così da risparmiare anche sulla bolletta.

Non solo, l’R32 rispetto all’R410A ha anche un minor impatto serra e quindi inquina meno.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.