Canapa, dal reparto alimentare a materiale per la costruzione


Canapa




Siamo abituati a utilizzare ben poco la canapa, purtroppo. Ciononostante, di recente, questo materiale è ormai sulla cresta dell’onda; è probabilmente uno dei migliori sostituti della plastica. Quando andiamo al supermercato, troviamo tutti i generi alimentari in confezioni di plastica; fare la spesa “plastic free” è praticamente quasi impossibile.

Come si è evoluta la canapa: cosa sapere

Ci sono molti negozi che hanno deciso di eliminare gli involucri in plastica e di vendere pasta, riso, marmellate, salse sfusi: di conseguenza, possiamo addirittura portare con noi delle comode bottiglie di vetro per fare la spesa. È un piccolo passo, ma come si comporterà l’industria alimentare su larga scala?

Un ritrovamento recente indica che la canapa era utilizzata già 9 mila anni fa. Poi, durante l’800, quando fu scoperta la plastica, questa pianta fu messa da parte. Oggi, invece, proprio per l’emergenza climatica, la pianta ha ritrovato il suo “splendore” di un tempo. Per quanto riguarda il settore alimentare, sarà sfruttata perché offre un apporto nutrizionale davvero di grande importanza: vitamine, sali minerali, proteine e amminoacidi sono nella sua formula.

Canapa per le costruzioni: perché è necessaria?

Allo stesso modo, ci si sta ingegnando per trovare delle soluzioni dal punto di vista delle costruzioni: come potrà essere impiegata la canapa in questo settore? Possiamo citarvi la storia di un giovane siciliano, Giovanni Milanno, che ha deciso di fondare Kanèsis. Coltivare la canapa ci servirà in futuro nel settore della bioedilizia.




In altre parole, lo scopo è di andare a utilizzare un materiale che non inquina, che non rilascia CO2 nell’atmosfera. È questo che farà la differenza; dobbiamo puntare su una vita totalmente eco sostenibile. Grazie a questo, potremo certamente supportare non solo il nostro pianeta, ma anche e soprattutto lasciare un mondo più pulito e privo di inquinamento ai nostri figli e nipoti.



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.