Green Game, enorme successo tra i banchi di scuola a Nettuno





Ogni persona, giornalmente, produce 1 Kg di rifiuti. Se moltiplichiamo per 4 persone e per 365 giorni avremo la “produzione” annua di una famiglia, che corrisponde a circa una tonnellata! Lo smaltimento dei rifiuti è quindi un grande problema per le città e può essere risolto attraverso la raccolta differenziata.

Green Game è nato proprio per questo: per semplificare e rendere agevole la raccolta differenziata, un meccanismo che all’inizio può sembrare complicato ma che affrontato nella quotidianità diventa un gesto automatico e, soprattutto, responsabile.

I Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclo degli Imballaggi (Consorzio Cial,  Consorzio Comieco, Consorzio Corepla, Consorzio Coreve, Consorzio Ricrea e Consorzio Rilegno) hanno individuato in Green Game lo strumento ideale per avvicinare e sensibilizzare i giovani ad un corretto smaltimento dei rifiuti.

All’interno di ogni Aula Magna gli studenti assistono ad una “moderna” lezione sui principi fondamentali di una corretta raccolta differenziata; terminata la prima fase si passa alla gara, misurando direttamente il livello di apprendimento delle nozioni spiegate poco prima. Ottimi i risultati, riconosciuti anche dal Corpo Docente.




L’Istituto di Istruzione Superiore Luigi Trafelli di Nettuno è stato ieri e lo sarà oggi, protagonista del Progetto Didattico Green Game. Circa 300 studenti attenti, impegnati e divertiti dall’innovativo metodo che unisce momenti di grande concentrazione a momenti di sana competizione. Adriana Casimirri, docente del Trafelli, al termine del doppio appuntamento di giovedì ha dichiarato: “Abbiamo vissuto un’esperienza davvero interessante. Ho visto i nostri ragazzi coinvolti, partecipi ed attenti. Il gioco e la competizione rendono sempre i ragazzi più ricettivi e attenti e soprattutto ricorderanno ciò che hanno imparato oggi perché sono stati elementi attivi del progetto”.

Presente giovedì durante il contest, l’Assessore all’Istruzione del Comune di Nettuno, la dott.ssa Alessandra Biondi: “Abbiamo accolto l’invito con grande entusiasmo, perché l’educazione e la formazione dei giovani passa dalla Scuola. Il metodo utilizzato da Green Game è molto innovativo e coinvolge i ragazzi totalmente in quanto hanno assistito ad una lezione interattiva”.

Tutti gli appuntamenti all’interno delle Scuole diventeranno una divertente quanto istruttiva trasmissione televisiva che da Lunedì 14 novembre sarà in onda, dal lunedì al venerdì, su Rete Oro, canale 210 alle ore 15,00 e canale 18 alle ore 06,00 e alle ore 20,00.

Green Game è stato scelto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare quale progetto didattico di riferimento e di intrattenimento nel proprio Stand per la 20^ Edizione di Ecomondo, Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile che sarà presente a Rimini da martedì 8 a venerdì 11 novembre.

Tutte le informazioni sul sito www.greengame.it e sul profilo Facebook “Greengameitalia”.



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.