Salvaguardia dell’ambiente, che cosa possiamo fare?


Salvaguardia




La situazione climatica appare sempre più preoccupante, tanti sono i problemi che affliggono il pianeta e di conseguenza i cambiamenti climatici diventano sempre più evidenti.

A causare tutto ciò

A causare tutto ciò è anche l’attività dell’uomo e ad altri aspetti come la crescita demografica, la progressiva concentrazione urbana e la produzione eccessiva di beni di consumo ma soprattutto l’inquinamento ambientale.

Quindi è necessaria un’inversione di marcia che però deve partire anche dai comportamenti semplici e di tutti i giorni di ognuno di noi.

Per questo si promuovono nuovi stili di vita, più sostenibili e salutari.




Si tratta di mettere in atto delle abitudini di consumo atte a ridurre, riutilizzare e riciclare in maniera responsabile le risorse a nostra disposizione.

Quindi, ridurre il consumo di beni ed energia, ad esempio risparmiare sul consumo dell’acqua, spegnere la luce quando non serve e utilizzare lampadine a basso consumo e così via.

Ma tanto fa anche la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti, stando attenti a separare con attenzione umido, vetro, carta, plastica e metalli.

Per spostarsi, meglio evitare di utilizzare l’automobile oppure condividerla con altre persone per limitarne l’uso oppure preferire la bicicletta, i mezzi pubblici o camminare a piedi.

In questo modo si possono ridurre le emissioni di CO2 prodotte proprio dalle automobili che sono alla base dell’inquinamento e del riscaldamento globale dell’atmosfera.

Anche quando si è in aree verdi e comuni, è bene comportarsi al meglio rispettando parchi e giardini.

Nelle abitudini di consumo

Poi, nelle abitudini di consumo, non sprecare alimenti e privilegiare i prodotti di stagione di provenienza locale, meglio se biologici, riducendo il consumo di carne e cercando di rimettere in circolo le eccedenze; per l’igiene utilizzare cosmetici e detersivi ecologici.

Infine, ove possibile, organizzare delle squadre per pulire le spiagge, sempre più colme di plastica che poi, inevitabilmente, finisce in acqua.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.