Riscaldamento, quanti gradi in casa per evitare l’inquinamento


Riscaldamento




Quando si parla di riscaldamento, ci sono alcuni accorgimenti per evitare l’inquinamento che riguardano anche la temperatura da avere in casa. In particolare, ed è anche la normativa a prevederlo, bastano 19-20 gradi (più 2 di tolleranza) per avere una casa riscaldata e non gravare né sulle proprie tasche né sull’ambiente (per ogni grado in meno si risparmia infatti dal 5 al 10% sui consumi di combustibile).

Centralina di regolazione automatica

A tal proposito si può dotare il proprio impianto di una centralina di regolazione automatica della temperatura che evita picchi o sbalzi di potenza, oppure un altro accorgimento è la programmazione oraria, giornaliera e settimanale che garantisce un ulteriore risparmio energetico.

Inoltre, regolare i termostati per una temperatura interna di non oltre i 20°C, ed impostare temperature più basse per le ore notturne e quando si è fuori casa.

Infine, non serve nemmeno tenere acceso l’impianto termico di giorno e di notte: il tempo massimo di accensione giornaliero varia per legge a seconda delle 6 zone climatiche in cui è suddivisa l’Italia (da un massimo di 14 ore giornaliere per gli impianti in zona E (nord e zone montane) alle 8 ore della zona B (fasce costiere del Sud Italia)).




Per risparmiare sui costi e sui consumi

Per risparmiare sui costi e sui consumi e limitare l’inquinamento è bene eseguire periodicamente la manutenzione degli impianti per assicurare sicurezza, risparmio e attenzione all’ambiente anche perché chi non effettua la manutenzione del proprio impianto rischia una multa a partire da 500 euro (Dpr 74/2013).

Un’altra soluzione eco friendly è quella di installare impianti di riscaldamento innovativi sostituendo il vecchio generatore di calore con uno a condensazione o con pompa di calore ad alta efficienza.

Sono disponibili anche caldaie alimentate a biomassa e sistemi ibridi (caldaia a condensazione e pompa di calore) abbinati a impianti solari termici per scaldare l’acqua e fotovoltaici per produrre energia elettrica.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.