Smog: Coldiretti, stop traffico a Milano per -94% pioggia





Mentre il Centro Sud è assediato da neve, valanghe e pioggia, al Nord è allarme incendi e siccità che fa scattare insieme all’assenza di vento l’emergenza smog a Milano dove caduto il 94% di pioggia in meno rispetto alla media. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sui dati provinciali Ucea in occasione dell’attuazione a Milano delle misure straordinarie anti smog, che prevedono anche un parziale blocco del traffico per i veicoli piu’ inquinanti. L’assenza di precipitazioni è uno dei parametri importanti per l’allarme inquinamento nel capoluogo lombardo dove – sottolinea la Coldiretti – sono caduti soltanto 1,4 millimetri di pioggia contro una media di 24,1. A dicembre 2016 erano caduti 15,6 millimetri contro i 60,2 millimetri di media (-74,1%).  Si tratta di una situazione che investe anche il resto della Lombardia ed in generale tutto il nord dove le piogge si sono quasi azzerate anche in Piemonte, Val d’Aosta e Friuli Venezia Giulia, con le conseguenti difficoltà anche per le coltivazioni. Siamo di fronte – precisa la Coldiretti – agli effetti dei cambiamenti climatici che si stanno manifestano con pesanti conseguenze sull’agricoltura italiana che negli ultimi dieci anni ha subito danni per 14 miliardi di euro. Si moltiplicano gli eventi estremi, sfasamenti stagionali e precipitazioni brevi, ma intense e il repentino passaggio dal sereno al maltempo. Siccità e bombe d’acqua con forti piogge a carattere alluvionale, ma anche gelate estreme e picchi di calore anomali si alternano lungo l’anno e lungo tutta la Penisola. Anomalie che si evidenziano con il freddo in questi giorni che al Centro – Sud ha già causato danni per 400 milioni di euro – conclude la Coldiretti – tra interi raccolti di ortaggi invernali perduti e danni alle piante da frutta come agrumi e viti crollate sotto il peso della neve, ma anche con la strage di centinaia di animali e perdite commerciali dovute alle difficoltà di consegna del latte e degli altri prodotti che si sono salvati dal gelo.




Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Informazioni su Alfredo Di Costanzo 443 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.