Il rapporto spiagge 2019 di Legambiente





Il quadro complessivo dello stato di salute delle aree costiere della Penisola – caratterizzata da ben 3.346 km di coste sabbiose – nel rapporto Spiagge 2019 di Legambiente.

Rapporto Spiagge 2019

Dati e storie sulle spiagge libere e sul mondo delle concessioni balneari
tra esempi virtuosi e diritti negati.

Dal nord al sud della Penisola
è boom degli stabilimenti green e sostenibili.




L’impatto dei cambiamenti climatici, l’erosione e il cemento selvaggio stanno cambiando la morfologia delle spiagge italiane.

A ciò va aggiunto il problema dell’inquinamento, l’accessibilità negata e quello delle concessioni senza controlli. Parliamo di un Paese dove le spiagge libere sono spesso un miraggio, il più delle volte di serie B poste vicino a foci dei fiumi, fossi o fognature dove la balneazione è vietata.

Dall’altra parte, però, in questi anni lungo il nostro litorale si è registrato un grande fermento green che punta, in maniera sempre più concreta, sulla sostenibilità ambientale, su un impegno plastic-free e sulla difesa della biodiversità come testimoniano le numerose storie selezionate in questo report e l’esperienza avviata attraverso il marchio “Ecospiagge per tutti”.



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 435 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.