Riciclo creativo per bambini, apprendere divertendosi


Riciclo creativo per bambini, apprendere divertendosi




Il riciclo è un arte che va insegnata e tramandate alle generazioni future. Oggi in un mondo che dal punto di vista dell’inquinamento sta andando alla deriva occorre un netto cambio di marcia per permettere di tornare indietro e rendere il nostro pianeta più vivibile e meno sporco. Per lavorare sul futuro occorre iniziare oggi facendo leva sulle nuove generazione iniziando ad esempio dal riciclo creativo per bambini che oltre alla differenziata è uno degli obiettivi principali che ogni famiglia e ogni amministrazione dovrebbe avere bene in mente. Un occasione che si ha per far capire il riciclo creativo cos’è e come funziona.

Riciclo creativo per bambini, giocare è anche apprendimento

È ovvio che iniziare dai bambini significa coinvolgere i più piccoli ad attività che rimarrà per sempre nel
loro dna e che in futuro saranno pronti a comunicare e a trasmettere a loro volta, l’importante di un
riciclo creativo in questo caso o alla giusta differenziata dei rifiuti per permettere il giusto riutilizzo
delle materie prime.
È molto importante per i bambini essere coinvolti in attività di riciclo creativo che siano prima di tutto
un gioco, in casa abbiamo tantissimi materiali che possono essere utilizzati e riutilizzati dal cartone ai
rotoli della carta igienica ma anche tappi e bottiglie di plastica, il punto è conoscere e sapere come
utilizzarli
per un riciclo creativo per bambini.

Inoltre svolgendo questa attività si consoliderà il rapporto tra genitori e figli perché sarà un lavoro da
fare insieme e che porterà ad un risultato e che svilupperà nei più piccoli anche la manualità, la curiosità
e soprattutto una gran vena creativa.

Cosa si può costruire con i bambini?

Sono moltissime le cose che si possono fare per iniziare il riciclo creativo iniziando dalla carta facendo
dei piccoli animaletti, su internet ci sono tantissimi tutorial per imparare, ma anche dei lavoretti
utilizzando le cialde del caffè vecchio o i vasetti di yogurt ma anche i tappi delle bottiglie e le
bottiglie di plastica stesse.
Ricordiamo infatti che tra i peggior mali del nostro pianeta c’è proprio un utilizzo enorme di plastica e
derivati del petrolio che ogni giorno inquinano mari, laghi e fiumi, famose infatti sono le isole di
plastica
che girano negli oceani, la più grande che da stime è più grande di tutta la penisola Iberica
e che contiene circa 100 milioni di tonnellate di rifiuti per la maggior parte plastica.




Non vi rimane che iniziare a capire il riciclo creativo per i bambini e insegnare ai piccoli cosa significa
e quanto è importante per il pianeta questa pratica.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.