Rogo di Pomezia, Bonanni, Osservatorio amianto: “Responsabilità dello stato e delle istituzioni, non c’era l’antincendio”





 

L’ Avvocato Ezio Bonanni, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

Rogo stabilimento Pomezia, rilevato amianto. “Il problema non è soltanto l’amianto, ma anche la diossina e altri agenti cancerogeni –ha affermato Bonanni-. Abbiamo diramato un bollettino che invita all’uso di maschere FFP3 apposite per evitare il rischio di inalazione di polveri, invitiamo chi abita nei dintorni ad usarle. Come osservatorio nazionale amianto ci costituiremo parte civile per chiedere il risarcimento danni per i cittadini. Le istituzioni a tutt’oggi non hanno allestito un’unità di crisi che possa fornire assistenza a chi ha subito malori e ha necessità di chiedere chiarimenti. La Asl avrebbe dovuto rendere pubblici i livelli di contaminazione invece abbiamo notizie frammentarie, scarne, quindi nel dubbio conviene applicare tutte le misure di sicurezza. Per Pomezia c’è una responsabilità dello Stato e delle istituzioni, che non sono state in grado di prevenire questo disastro. Nello stabilimento non c’era servizio antincendio e doveva essere rimosso l’amianto. Si tende a minimizzare ma fra 30 anni vedremo gli effetti di questo incidente. Dovevano essere applicate misure più cogenti e distribuite maschere per evitare rischi di mesotelioma”.

Fonte: Radio Cuano Campus






Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.