Aprilia, verso l’obiettivo di raccolta differenziata al 65%





Si è tenuto questo pomeriggio, presso Culturaprilia, il convegno promosso dall’Amministrazione Comunale nell’ambito della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”, manifestazione di risonanza comunitaria cui la Città di Aprilia aderisce da sei anni.

In rappresentanza dell’Amministrazione Comunale sono intervenuti l’Assessore con deleghe all’Ambiente Alessandra Lombardi e i Consiglieri componenti dell’Osservatorio dei Rifiuti Ornella Pistolesi e Nello Romualdi. Vi ha preso parte anche l’Amministratore Unico di Progetto Ambiente Valerio Valeri e il Responsabile Comunale di Junker Noemi De Santis.

Nel corso della giornata, sono stati presentati i dati aggiornati sulla raccolta dei rifiuti solidi urbani ad Aprilia, dove risulta un progressivo e costante aumento della percentuale di raccolta differenziata che all’ultimo aggiornamento utile si è attestata (dato medio su tutto il territorio comunale) al 49% nel mese di ottobre. Dati gli indicatori e le stime sul continuo incremento della percentuale grazie al servizio di raccolta porta a porta, è ampiamente prevedibile che già entro la fine di novembre sarà superata la quota percentuale del 50%, rappresentativa del fatto che finalmente il rifiuto indifferenziato prodotto sarà per la prima volta inferiore al rifiuto recuperato.

Va sottolineato che, nei soli quartieri già serviti dal porta al porta, il dato medio di differenziata supera ampiamente il 70%.




L’estensione del servizio porta a porta su tutto il territorio comunale, grazie all’imminente avvio di questo modello di raccolta nel centro urbano e la seguente rimozione di tutti i cassonetti tradizionali restanti, permetterà di raggiungere e superare l’obiettivo prefissato del 65% di differenziata.

Nel corso della conferenza odierna, inoltre, è stato presentato in anteprima il prototipo di un nuovo contenitore gettacarte e posacenere, che a breve sarà installato nel centro della Città di Aprilia a completamento dei servizi di migliore gestione dei rifiuti.

Successivamente, è stata presentata Junker, l’applicazione per smartphone che consente ai cittadini di riconoscere gli oggetti al fine di conferirli nel giusto contenitore e così garantire una più puntuale selezione dei rifiuti da differenziare. Attraverso Junker, inoltre, gli utenti possono segnalare e georeferenziare le attività commerciali che applicano politiche di vendita utili all’abbattimento degli imballaggi superflui delle merci (vuoto a rendere, prodotti alla spina, negozi del riuso).

L’Assessore Alessandra Lombardi ha espresso un giudizio positivo circa l’andamento del servizio di raccolta differenziata porta a porta, che sta rivelandosi determinante per l’abbattimento dei rifiuti conferiti in discarica. “La differenziata – ha detto – ci ha permesso di ridurre al minimo gli aumenti delle aliquote a fronte dell’impennata di costi dell’indifferenziato, aumentati dal 2012 ad oggi di circa 50 euro a tonnellata. L’ulteriore diminuzione delle percentuali di indifferenziata, insieme agli accertamenti in essere per combattere l’evasione, ci permetteranno già nel 2017 un sostanziale abbattimento della pressione fiscale. Questo è un aspetto importante al pari dei benefici ambientali e di decoro urbano che una buona raccolta differenziata dà ad una comunità”.



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.