GRAB+, la rivoluzione della mobilità viene dal basso: 26 progetti per rigenerare la mobilità della capitale

"Il GRAB è ciclabilità, turismo sostenibile e rigenerazione urbana, va realizzato subito perché dimostra che una Roma più bella è possibile”





È stata presentata presso l’Ex Cartiera Latina, l’idea progettuale del GRAB+. Il GRAB (Il Grande Raccordo Anulare delle Biciclette) è infatti un progetto per Roma, finanziato dalla legge di stabilità del 2015 e nato dal basso, aperto a nuovi percorsi, idee grazie alle quali poter riscoprire tutta Roma, dal centro storico alle borgate di periferie, in bicicletta pedalando tra le vie della Città Eterna. Non un sogno ma una sfida realizzabile e i primi a crederci sono proprio i cittadini e le associazioni che propongono 26 progetti di mobilità nuova e rigenerazione urbana per cambiare la Capitale, semplici, condivisi e partecipati. Il GRAB accessibile a tutti vuol dire Colosseo e Via dei Fori liberi dalle auto e Appia Antica pedonale, ciclopedonale degli Acquedotti a quella nei Parchi Regionali di RomaNatura, ciclabile da Casal Monastero al GRAB e progetto aereo+bici Ciampino-Roma che prevede il noleggio di biciclette dall’aeroporto a soli 400 metri dalla Regina Viarum. E ancora dal cammino dall’Appia ai Castelli Romani al percorso di 13 chilometri nel cuore della Valle dell’Aniene tra paesaggi urbani e bucolici, per passare alle ciclopedonali di Montesacro, di Villa Pamphili-Ponte Sisto e di Castel Giubileo – Ponte Salario che attraversano il cuore di Roma.

“Il GRAB è un punto di partenza per la ciclabilità, il turismo sostenibile e la rigenerazione urbana di Roma e va realizzato subito- dichiara Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio – attraverso i progetti di GRAB+ dimostriamo a Roma che un’altra capitale è possibile, libera dalla morsa delle auto e a misura di bambino. Tutti i progetti sono stati realizzati da cittadini ed associazioni e valore aggiunto dell’idea è proprio la cittadinanza viva e attiva, pronta a rimboccarsi le maniche per rigenerare strade e luoghi pubblici troppo spesso appannaggio unicamente di milioni di lamiere di automobili”

Sono 26 i progetti sognati da cittadini e associazioni e presentati questa mattina a Roma nella conferenza organizzata da oltre cinquanta associazioni, comitati e gruppi di cittadini, nello splendido scenario del Parco Regionale dell’Appia Antica. Oltre alla Roma magica e seducente del Colosseo o San Pietro, c’è quella delle borgate di Tor Marancia e Quadraro, all’insegna della street art, della periferia multiculturale di Torpignattara, dei parchi e della campagna romana che si intreccia con i palazzoni e le aree ad alta intensità abitativa.

“Il GRAB non è un anello chiuso: è un progetto aperto e partecipato e insieme un possibile punto di partenza del cambiamento positivo che deve assolutamente interessare tutta la città. – dichiara Alberto Fiorillo, coordinatore del progetto GRAB – Cittadini, comitati, associazioni si stanno muovendo in questa direzione, si dimostrano più che attivi, con azioni di volontariato, presentando progetti e idee, in alcuni casi compiendo anche studi di fattibilità sul territorio e le aree interessate. Un bel movimento dal basso che vuole contribuire in prima persona a migliorare rigenerare questa città unica, ma soffocata da incuria, inefficienza, traffico, smog, rifiuti”.




Di seguito i progetti che possono essere studiati nel dettaglio al seguente link: http://bit.ly/grabplus

Il GRAB, Grande Raccordo Anulare delle Bici. Lo studio di fattibilità e i basilar standard di qualità della ciclovia di Roma
IL GRAB, alcune strade campione
Il percorso accessibile
GRAB, laboratorio di sicurezza stradale
Completare le incompiute romane: il Ponte Ciclopedonale Aniene e il Parco Serenissima
Appia Antica pedonale e parco archeologico di Roma + (6bis) Riscoprire Marte tra i rottami
Gli espropri pagati e mai realizzati sull’Appia Antica
L’Asse degli Acquedotti
Il Cammino dell’Appia
Aereo+Bici, da Ciampino al Colosseo lungo l’Appia Antica
Appia Day. Il 14 maggio 2017 una festa per liberare l’Appia Antica dal traffico. Per sempre
La Rete ciclopedonale di Montesacro
L’Asse dell’Aniene
Da Villa Pamphilj al GRAB
Dal GRAB a Casal Monastero
Dal GRAB a Castel Giubileo
Da Castel Giubileo a Orte
Dal GRAB a Monte Mario
Dal GRAB a Ostiense
Dal GRAB a Villa Adriana, Pista Ciclabile Roma-Tivoli
IL CAMMINO DELL’ANIENE – GREENWAY
Ciclotour sul GRAB, Un’AltraCosa Travel
Il GRAP – Grande Raccordo Anulare dei Pedoni
A24 Skatepark
Roma in Cammino, Federtrek
Rete ciclopedonale per unire i Parchi di RomaNatura

Alla conferenza erano presenti, tra gli altri Maurizio Gubbiotti, Commissario Straordinario dell’Ente Regionale RomaNatura; Alma Rossi, direttore Parco Regionale Appia Antica; Cristiana Avenali, consigliera regione Lazio.

GRAB+ è organizzato da: Archeoclub Aricino-Nemorense, CdQ Casal Monastero, CdQ Colli Aniene Bene Comune, Comitato per il Parco della Caffarella, Coord. Rete Ecologica Montesacro (Organizzazione Alfa, Spazio4, Fronte dell’Orto, Legambiente Aniene, Associazione Non Solo Cani, Aps Lago della Bufalotta Marcigliana in rete), Ecovia, Elebike, RomaNatura, Federtrek, Free Wheels Onlus, Gruppo Amici GRAB Aniene, Hortensia, In/Arch, Insieme per l’Aniene Onlus, Legambiente, Legambiente Monteverde ‘Ilaria Alpi’, Nuova Mobilità Salaria, Open City Roma, piano b architetti associati, Pillar Design, Rete Mobilità Nuova, Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa, Settimo Biciclettari,Talenti Italiani, Teamdev, Touring Club, Un’Altra Cosa Travel, Urban Experience, VARA Valle Aniene Rete Associazioni (Terre Aeque-Valle dell’Aniene CNA, Associazione Amici dei Monti Ruffi, Il Casone di Anticoli Corrado, L’Arca di Corrado, Legambiente Tivoli, Aurea Associazione Culturale, L’Erba Voglio, Arte e Cultura di Tivoli, Slow Food Tivoli Valle dell’Aniene, Consorzio Turistico Tivoli Incoming), VeloLove, Vivilitalia, Volontari Ciclabile Tevere , #Vivinstrada



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.